Utilizziamo cookies, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Proseguendo nella navigazione accetti di utilizzare questi cookies. Scopri di più sui cookies e come puoi rifiutarli.

Le lenti a contatto hanno una data di scadenza? E perché?

Le confezioni di lenti a contatto, sia giornaliere che quindicinali o mensili, riportano una data di scadenza. Non sono le lenti a scadere, ma la soluzione salina in cui sono immerse all’interno del blister.

Durante la produzione ogni lente viene sterilizzata e confezionata sotto vuoto in soluzione salina tampone. Le condizioni di sterilizzazione sono garantite dai produttori per un periodo variabile da 1 a 3 anni successivi alla produzione.

Dopo la data di scadenza, gli ingredienti attivi all’interno della soluzione salina possono perdere efficacia, diventando più acidi e alcalini, e possono danneggiare il materiale di cui è fatta la lente. Potrebbe anche indebolirsi il sigillo del blister, facendo entrare ossigeno o batteri che vanno a contaminare la lente, basta un forellino minuscolo nel foglietto di alluminio del sigillo.

Ne possono conseguire danni alla cornea o infezioni all’occhio, quindi la data di scadenza va rispettata. Essa compare sulle scatole e anche sul singolo blister, indicata con il simbolo della clessidra o la sigla EXP seguite dall’anno / mese di scadenza.

Una volta aperto il blister, la lente deve essere indossata per il periodo indicato dal produttore, in particolare:

Lenti a contatto giornaliere sono da eliminare dopo ogni utilizzo, anche se solo per poche ore, non richiedono liquidi per manutenzione.

Lenti a contatto quindicinali sono utilizzabili per due settimane (14 giorni) e devono essere conservate in soluzione specifica (soluzione unica anche per risciacquo)

Lenti a contatto mensili sono utilizzabili per 30 giorni. Anch’esse vanno conservate in liquido specifico e possono essere disinfettate con soluzioni apposite a base di perossido.

Questo vale anche per le lenti a contatto colorate!

Dove si buttano le lenti a contatto scadute?

Le lenti a contatto sono composte da materiale inorganico (polimeri sintetizzati) e quindi NON vanno gettate nel lavandino o nel WC perché possono danneggiare l’ambiente, non essendo biodegradabili. Vanno messe nel cestino della indifferenziata.

Ogni quanto devo pulire il contenitore per le lentine?

Anche il contenitore in cui vengono riposte le lenti a contatto (se a uso prolungato) va mantenuto in ottime condizioni igieniche, cambiando il liquido ogni sera e sciacquando spesso le parti che lo compongono. Ogni flacone di soluzione unica poi contiene un nuovo contenitore, quindi meglio sostituirlo spesso!

Le confezioni di lenti a contatto che acquisti dal nostro sito sono nuove di fabbrica?

Lentincontatto.it non si appoggia ad un magazzino con scorte di lenti a contatto.

Ogni volta che acquisti da noi una confezione, sia singola o in pacchetto di 3+1 confezioni in promozione, le lenti vengono da noi ordinate allo specifico produttore, che ce le fornisce in 2/3 giorni con lotto fresco di fabbrica, quindi sei sempre sicuro di riceverle con la scadenza più lontana possibile.

In questo modo con il tuo acquisto è anche garantito il benessere dei tuoi occhi!

Registrati e accedi al tuo profilo personale per tenere traccia degli ordini effettuati
Scopri gli sconti e le promozioni speciali in corso sui prodotti e i servizi di ottica online
Tutte le risposte alle tue domande e dubbi sui prodotti ottici: visita la nostra "Wiki"
Tutti i canali per contattarci: sede, e-mail, telefono, chat, Whatsapp, social
Iscriviti e ricevi subito un buono sconto, novità e promozioni speciali

OUTLET